Menù del sito "www.problemicoppia.com"

Come capire se il partner sta mentendo

Ciao a tutti, come state? 

Lo so, lo so... sono stata nuovamente latitante nell'ultimo periodo ma ho dedicato tutte le mie energie al progetto “Be Yourself ”.

Si tratta di un modo nuovo, divertente e, contemporaneamente, altamente formativo per rendere la psicologia ed il coaching maggiormente fruibile a tutti. 

Se sei curioso di sapere di cosa si tratta ti basta leggere qui tutte le informazioni:


Ed ora veniamo all'argomento di oggi: fidarsi di nuovo dopo un tradimento. 

Molte donne e molti uomini che sono stati lasciati e/o traditi dal partner hanno un'enorme paura a iniziare una nuova relazione. 

Temono, giustamente, di venire feriti e così, per evitare di soffrire ancora, rinunciano all'opportunità di un nuovo amore. 

Quando qualcuno tradisce la nostra fiducia, soprattutto non si aveva avuto il minimo sospetto, si provano delle emozioni molto forti: rabbia, incredulità, tristezza, paura e ci si sente ingenui ed incapaci. 

Ci si domanda come mai non ci si è accorti di nulla, 
ci si chiede come mai chi spergiurava di amarci ci ha abbandonato. 

Queste reazioni sono sacrosante, normali e giustificabili ma se ci si lascia annichilire da queste emozioni si perde la possibilità di essere di nuovo vivi e felici, come solo l’amore fa sentire. 

Chi è stato lasciato o chi è stato tradito, e ha deciso di perdonare e continuare la relazione (anche se in questo caso le cose da dire sarebbero molte in quanto solo un perdono privo di rancore e una reale motivazione di chi ha tradito a riparare al tradimento possono consentire una ripartenza “sana” del rapporto di coppia), mi domanda se esista un modo per avere la certezza di non essere più ingannati dal partner. 

La mia risposta lascia sempre i miei pazienti un po' delusi perché
 ciò che dico loro è che la certezza non la si può avere. 

Si tratta di decidere di rischiare tenendo presente che l'altro non è una nostra proprietà. 

Una relazione può finire e non è non pensando a questa possibilità che ci si mette al riparo dal rischio. 

Io credo che l'amore possa essere per tutta la vita e non mi sveglio tutti i giorni pensando che il mio compagno potrebbe un giorno tradirmi. Mi fido di lui e non ci sono segnali che facciano insorgere in me dei sospetti. 

Però, solo se non do per scontato che sarà eternamente mio posso mettere nella relazione con lui, tutti i giorni, le energie e le attenzioni necessarie a farla durare. 

Questo atteggiamento è ciò che permette di prestare attenzione ad ogni cambiamento di umore, di comportamento e di modalità di interazione del partner. 

Quello che dico ai miei pazienti è che la certezza non potranno averla ma se diventeranno dei buoni osservatori della persona con cui condividono la vita le possibilità di non accorgersi di una crisi nel rapporto, crisi che potrebbe sfociare in un tradimento, diminuiranno drasticamente. 

Non ci sono segnali particolari che consentano di smascherare la menzogna dell'altro (diffida dai libri che ti vendono spiccioli consigli sulla comunicazione non verbale) ma ci sono incongruenze che, se notate, possono farti capire che qualcosa non va. 

Il tuo compagno ti dice che ti ama alla follia e che presto lascerà la moglie per stare con te? 
Poi ... nelle vacanze, nelle feste, nei momenti importanti lui è sempre con lei e non con te. 

La tua ragazza ti dice che tu sei la sua famiglia e che senza te non può vivere? 
Poi ... ogni giorno è presa da mille impegni, dal lavoro, dalle amicizie e l’unico per cui non trova tempo sei tu. 

Tuo marito ti regala fiori per il tuo compleanno e in pubblico fa gesti da uomo innamorato? 
Poi... a casa, quando tu sei stanca e ti destreggi tra la spesa, la casa e i figli come un’equilibrista lui sta comodamente seduto sul divano. 

Questi sono solo alcuni degli innumerevoli esempi di incongruenza tra parole e azioni: 

non limitarsi ad ascoltare ciò che il tuo partner ti dice e osserva ciò che fa. 

Più che cercare la menzogna nelle parole del tuo lui o della tua lei chiediti cosa desideri tu, per la tua vita e per la tua coppia. 

Se ciò che hai non coincide con ciò che vorresti non limitarti ad aspettare che, prima o poi, le cose cambino. 
Se fai sempre le stesse azioni la realtà intorno a te sarà sempre la stessa. 

In altre parole: 
- desideri una relazioni di coppia diversa, 
- noti delle incongruenze tra ciò che il partner fa e ciò che dice, 
- hai un dubbio su che cosa il tuo compagno o la tua compagna stiano pensando o provando? 

L'unica cosa che devi fare è smettere di aspettare:
- se hai un dubbio verificalo, 
- se hai una paura parlane, 
- se hai un desiderio fai qualcosa per capire se quel desiderio è solo tuo o è anche del partner e se insieme avete la voglia e le energie per inseguirlo. 

Quando non ci si fida più perché si è stati traditi il rischio è quello di dubitare sempre e questo può portare a essere assillanti con chi ci è che accanto. 

Per evitare che i propri dubbi soffochino l'uomo o la donna che abbiamo appena conosciuto rendiamo a lui o a lei palese tale “difetto”. 

Racconta la tua storia alla persona che sta entrando nella tua vita e trova insieme al nuovo partner il modo affinché tu possa sentirti sicura/o e lui/lei libero di dimostrarti il suo amore. 

In definitiva: 
osserva di più di quanto hai fatto nella tua precedente relazione, 
ascolta di più,
domanda di più poi... 
rischia perché se non lo fai ti condanni a non vivere. 

Ci si può innamorare di nuovo anche dopo un tradimento. 
All'inizio è difficile, fa paura ma permetti alla vita di darti una seconda possibilità. 

P.S. 

"Be Yourself" ti può aiutare a sviluppare maggiori abilità osservative, dandoti la voglia e la grinta per assumerti il “rischio” di un nuovo amore.

http://consulenzadicoppia.blogspot.it/


Un abbraccio 


Valeria Mora, Psicologa, Counselor e formatrice






Nessun commento:

Posta un commento