Menù del sito "www.problemicoppia.com"

Dove trovare l'uomo giusto?

Incontrare l'uomo giusto non è solo questione di fortuna o destino ma é frutto di coincidenze alle quali tu stessa puoi dare inizio...


L'incontro inaspettato, il colpo di fulmine é certamente ricco di fascino ma non può avvenire se tu non sei pronta ad afferrare quel momento.

Fino a che non hai chiara la meta, le occasioni ti passeranno accanto ma non riuscirai a vederle.

Oggi voglio analizzare le insidie nascoste dietro all'immagine romantica della donna in eterna attesa dell' "uomo giusto", un'attesa sognante e priva di azione.

L'uomo perfetto in senso assoluto non esiste. Esiste l'uomo perfetto per ogni donna solo che, spesso, lo si cerca nel posto sbagliato!




Il contesto è un filtro



Per conoscere un uomo compatibile con le proprie esigenze, ideali e valori, con le proprie passioni occorre trovarsi in contesti, luoghi, gruppi sociali in cui ci si sente libere di esprimere tutto quello che si sta cercando.

In altre parole, se sono una persona che ama la tranquillità, la conversazione in un clima confortevole e intimo, la magia di una serata trascorsa a guardare le stelle, allora non posso pensare di trovare il mio uomo ideale in discoteca...

Fermo restando che possono esistere le eccezioni, è molto improbabile poter conoscere il proprio uomo ideale in un contesto che non ha nulla a che fare con se stesse. 

Se amiamo stare in mezzo a tanta gente, frequentare posti alla moda, fare shopping, difficilmente ci troveremo bene in una vacanza spartana, con pochi amici o in un luogo di montagna isolato... viceversa, se amiamo pace e silenzio, una spiaggia di Rimini nel mese di agosto non farà per noi.

Se andiamo in un luogo o facciamo un'attività solo perché è alla moda e perché coloro che vi si trovano ci appaiono più intelligenti, spigliati o ricchi di amici, allora stiamo partendo con il piede sbagliato e, quasi sicuramente, usciremo affaticate da quell'esperienza... e senza uomo ideale.

Per trovare il "proprio uomo giusto" bisogna aver chiaro chi si é, 
cosa si vuole e avere il coraggio di mostrarlo e sostenerlo sempre!



Non fare la facile perché ti senti sola



Se stai cercando il compagno della vita, e non solo quello di una sera, non comportarti come se stessi cercando quest'ultimo.

Esprimendo chi sei e cosa vuoi eliminerai dei pretendenti ma, bada bene, questa non sarà una perdita perché avrai eliminato le persone non totalmente in linea con te.

Uno degli schemi ricorrenti che noto nelle ragazze che trovano sempre lo stesso tipo di uomo, è quello di mostrarsi facili, non dire chiaramente "no"e, soprattutto, quello di usare, come unici criteri per scegliere un uomo la sua presenza, l'interesse che mostra per noi (anche sessuale) e la sua avvenenza.

Se usi questi criteri, avrai sì una relazione ma non LA relazione e finirai per accontentarti!

Non c'è nulla di male nel divertirsi ma fallo consapevolmente: se ti innamori e tutte le volte vieni lasciata probabilmente NON sei consapevole.




I 7 comandamenti per trovarlo


  1. concentrati su chi sei tu: analizza le tue passioni, i tuoi valori, il tuo stile di vita, la tua identità. Non cercare di essere ciò che non sei perché, se anche ci riuscissi, non saresti felice in quanto la tua identità vera verrebbe negata;

  2. cerca di capire cosa desideri da un rapporto di coppia e cosa per te è essenziale nella vita a due;

  3. inizia a frequentare luoghi, a fare corsi e attività dove ti senti totalmente libera di essere te stessa, senza maschere né compromessi;

  4. sii seduttiva, ma non solo la sera quando esci con l'obiettivo di conoscere il lui che ti faccia battere il cuore. La seduzione deve diventare parte della tua quotidianità in quanto non è pura seduzione estetica. Tu seduci esprimendo la tua personalità e non solo attraverso le tue gambe;

  5. mettiti in gioco: ascolta le conversazioni delle persone che hai accanto al bar mentre prendi un caffè, se vedi un uomo interessante in fila al supermercato trova il modo di dialogare con lui, se sei in libreria lancia un occhio al romanzo che sta sfogliando il vicino e chiedigli di cosa si tratta, ecc.

  6. ricorda che deve convincerti: non basta che sia attraente o simpatico, a meno che non vuoi essere amata solo una sera. Deve avere intenzioni serie (e se è sposato e non lascia la moglie NON LE HA!). Se ricevi un No significherà, semplicemente, che, in quel momento, tu e quel "lui" non avreste potuto costruire un'intesa perfetta;

  7. cura la tua forma fisica e la tua estetica: la bellezza non è tutto... ma non ci presenteremmo mai a un appuntamento importante senza aver scelto accuratamente trucco e vestiti. Fai questa scelta accurata ogni giorno: non occorrono grandi marche e molti soldi per valorizzarsi! Ogni tua giornata ha un appuntamento molto importante: è l'appuntamento con te stessa. Se ti senti e ti vedi bella, esprimerai con più sicurezza e fascino il tuo mondo interiore!
Sono certa che se inizierai a mettere in pratica qualcuno di questi 7 punti i risultati non tarderanno ad arrivare...




La brutta notizia...



Purtroppo, molto più spesso di quanto io pensi, mi rendo conto che alle mie pazienti manca letteralmente il presupposto per trovare l'uomo giusto: la competenza.

La tua competenza e preparazione riguardo la psicologia della coppia e degli elementi fondamentali di una relazione d'amore appagante è la tua arma segreta.

Le donne che hanno trovato il compagno di una vita non sono state solo fortunate: hanno appreso tramite le esperienze di vita, come porsi nel modo giusto.

Se queste esperienze non le hai fatte, devi sopperire a questo con la competenza, appunto.

Se non sei preparata, ti limiterai per ignoranza e finirai sempre all'interno di relazioni-trappola perché non riesci nemmeno a immaginare a cosa potresti puntare.

Smettila di puntare così in basso, apprendi un nuovo modo di pensare alle relazioni e attrai magneticamente l'uomo giusto per te.

Iscriviti ora alla mia mailing list scrivendo la tua e-mail alla fine di questo articolo: prevenire è meglio che curare.


A presto
Valeria Mora, Psicologa, Counselor e formatrice